Social WI-FI, questa sconosciuta

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 1 LinkedIn 0 Email -- Buffer 0 1 Flares ×

Questo fine settimana ho avuto il piacere di conoscere un’azienda informatica che offre tre servizi. (finalmente una realtà imprenditoriale in cui il numero di prodotti/servizi è limitato e certo, mi sono stancato di leggere “e non solo…” alla fine di qualsiasi messaggio pubblicitario!)

I tre servizi in questione sono:

Geoportal

Guestbook

Social WIFI

Il servizio di Geoportal può essere integrato all’interno del tuo sito e serve per informare il cliente o potenziale cliente dei servizi, degli eventi, dei luoghi vicini a te che possono aumentare l’attrattività e quindi la conversione.

Anche il servizio di Guestbook può essere integrato all’interno del sito internet. A differenza di un semplice Guestbook, quello offerta da questa azienda è perfettamente integrato con i più importanti Social Network presenti sul mercato.

Fino a qui nulla di nuovo sotto il profilo del marketing non convenzionale ma se vediamo i due servizi precedenti come appendici del servizio di social WIFI le cose cambiano.

Dal sito leggiamo:

“Con “Social WIFI” i tuoi clienti potranno accedere alla rete wireless facendo accesso con il proprio account preferito su Facebook, Twitter, Google, Yahoo, LinkedIn, Foursquare, Gowalla ed altri. 

Puoi mantenere gratuito il servizio ma nel contempo sapere chi si connette, favorire il suo Like sulla tua pagina Facebook, ma soprattutto ricevere una feedback real-time (da utente digitale) sul tuo Guestbook.”

In buona sostanza, oltre a rispondere ad una esigenza fondamentale del tuo cliente, (la WIFI è sancita dalla costituzione no???) lo indirizzi verso interazioni chiave per la tua brand reputation.

Altra cosa da non dimenticare è che sebbene la registrazione del cliente non sia più necessaria (come prevedeva la legge Pisanu) la responsabilità rimane la stessa. Cioè se viene commesso qualche reato con la tua WIFI, a meno di non poter dimostrare chi era connesso in quel determinato momento, l’avviso di garanzia arriva all’intestatario del contratto. Non lo dimenticare!

Il sito dell’azienda è: http://www.inwya.com

Buona felicità a tutti!!!

PS vi lascio con l’augurio che questo nuovo governo inizi a pensare seriamente al turismo con un professionista che non faccia della svizzera la sua meta vacanziera preferita…

No Comments Yet.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 1 LinkedIn 0 Email -- Buffer 0 1 Flares ×