Maratea24: dalla formazione al marketing turistico

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- Buffer 0 0 Flares ×

Quando si fa formazione il tempo destinato ad aspetti pratici diventa determinante nella definizione qualitativa della lezione.

Soprattutto nella formazione post-universitaria dove il pragmatismo e le connessioni con le realtà aziendali sono più concrete.

D’accordo ma la cosiddetta esercitazione non può diventare predominante rispetto alla didattica accademica.

Oppure no…

Qualche tempo fa ho sostituito l’amico Francesco Mongiello di Formazione Turismo per una lezione di web marketing turistico presso un master dove entrambe collaboriamo.

La lezione durava 2 giorni per un totale di 16 ore.

Durante il viaggio in treno stavo sistemando le slide (93 per la precisione…) ed ho fatto quello che generalmente dovremmo fare tutti noi: mi sono messo dall’altra parte.

Le 93 slide sono diventate 23 ed alle 13.00 del primo giorno la lezione era terminata.

A questo punto ho fatto la mia proposta ai 15 neolaureati che avevano già assistito alla mia precedente lezione sui social media in ambito turistico.

Soluzione 1. Riesumo le altre slide ed approfondiamo i concetti

Soluzione 2. Costruiamo un progetto di promozione turistica sul web

“Prof, vuole dire che facciamo un’esercitazione?”

“No, facciamo un progetto vero!”

  1. Scegliamo una destinazione turistica eccezionale ma con scarsa attività promozionale (difficile in Italia…)
  2. Si stabiliscono gli obiettivi del progetto
  3. Si definiscono gli strumenti

Si calendarizza il tutto.

“Professò, ma che vuoi calendarizzare se abbiamo più o meno 24 ore?”

“Calendariziamo 24 ore!”

Con un budget di 11 euro, 15 giovani volenterosi in 24 ore hanno realizzato un portale turistico dedicato a Maratea, splendida destinazione turistica in Basilicata.

Chiariamo subito che il progetto non aveva come obiettivo dimostrare che in 24 ore fosse possibile mettere in piedi un portale turistico professionale immediatamente spendibile sul mercato.

Il progetto prevedeva di dare risposte alle seguenti domande:

  1. una didattica nuova, costruita sul fare ed immersa nel contesto territoriale in cui opera è possibile ed auspicabile?
  2. una nuova visione del turismo fatto dalle persone per le persone è obbligatoria?
  3. la condivisione tramite i social network di un progetto con il relativo superamento degli individualismi è vincente?

Mi sembra che la risposta al punto 1 sia stata positiva. I ragazzi sono stati felicissimi di aver aderito a questo progetto e ritengo abbiamo imparato molto (e molto stiano ancora imparando…).

Comunque potete sempre chiederglielo.

Anche alla seconda domanda possiamo dare una risposta positiva. Se partiamo dalla tecnica, dagli strumenti e dai contenitori il nostro progetto di marketing turistico non porterà da nessuna parte.

Dobbiamo partire dai contenuti. I contenuti sono le persone! Le persone fanno turismo e le persone lo possono rendere migliore. Partiamo da li.

Dopo la messa online del portale, la pagina Facebook dedicata a questo ha ricevuto in poche ore più di 500 like.

Le condivisioni del progetto tramite Twitter sono state molteplici.

Tantissimi i suggerimenti e gli incoraggiamenti dati a questi ragazzi.

Forti segnali positivi ricevuti dai miei colleghi.

Quindi rispondiamo si alla terza domanda.

I 15 ragazzi hanno concluso in 24 ore un progetto di destinazione turistica?

Assolutamente no!

In 24 ore hanno dimostrato che ci sono persone che sanno pensare fuori dagli schemi, che non si arrendono facilmente, che una nuova moda del fare bene le cose è possibile.

Una goccia nell’oceano ma meglio una goccia che nulla!

Vi presento i ragazzi:

Alloggio Maria Giuseppa – Twitter: @pollon2901
Clementoni Flavia – http://www.linkedin.com/pub/flavia-clementoni/32/430/26
Corrù Selene – Twitter: @selene787
Corsi Guido Giacomo – Twitter: @letimbrus
Cusumano Paola – paolacusumano@libero.it
Diene Aby – niangdiene@libero.it
Di Stasi Isabella – isabelladistasi@yahoo.it
Fabiano Rosamaria – rosamaria.marateafilmfestival@gmail.com
Lacorte Giovanni – johannes101282@hotmail.com
Leggi Vanessa – vanessa8916@alice.it
Locci Stefano – Twitter: @StefanoLocci3
Longobardi Francesco – franzlongobardi@libero.it
Martinelli Silvia – Twitter: @SilviaM1085
Mormina Simonetta – Twitter: @simomormina
Simonelli Nadia – Twitter: @Nadia_Simonelli

PS loro stano aspettando che qualcuno gli conceda spazio e voce per raccontare la loro storia. Non se lo meritano?

By Cino Wang Platania

0 Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- Buffer 0 0 Flares ×